.
Annunci online

 
sgwoodyallen 
la libertà è partecipazione
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  DANIELE PALMISANO
massimiliano massimiliani
festa de l'unità san giovanni
pd roma
pd lazio
partito democratico
statuto partito democratico
manifesto dei valori pd
codice etico pd
sg roma
sg lazio
sg nazionale
ds nazionale
ecosy
iusy
i lazzaroni
  cerca



“Noi siamo convinti che il mondo, anche questo terribile, intricato mondo di oggi può essere conosciuto, interpretato, trasformato, e messo al servizio dell'uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per questo obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita.”

(Enrico Berlinguer)



Pensiamo che la politica sia lo strumento migliore per esercitare i nostri diritti, per renderci liberi e per creare una democrazia realmente partecipata.

Crediamo in una società che dia a tutti un’opportunità, che premi i meriti e combatta i privilegi. Crediamo in una scuola che sia pubblica e accessibile a tutti. Crediamo nel più ampio riconoscimento dei diritti civili perchè crediamo in un paese di persone libere: libere di condividere la propria vita. Crediamo nella pace e nell’integrazioni tra i popoli e le culture.

Ma soprattutto crediamo che tutte queste non siano solo un mucchio di belle parole: crediamo che tutto questo un giorno possa diventare realtà.

 

Ecco perché abbiamo deciso di impegnarci nella Sinistra Giovanile.
Ogni venerdì ci vediamo al circolo Sg Woody Allen, in via La Spezia 79 alle 18.30...

Usa il tuo spazio, prendi il tuo tempo!


e-mail: sgwoodyallen@hotmail.com





      


 

Diario | Come contattarci | Documenti | Foto | Video |
 
Diario
1visite.

27 maggio 2008

Aggressione alla Sapienza

 Almeno sette i feriti in una rissa tra militanti di Forza Nuova
e giovani di sinistra. Tre ragazzi sono stati portati in ospedale

Roma, scontri all'Università
"Ci hanno aggredito i fascisti"

Le tensioni nate dall'autorizzazione, poi revocata, di un
convegno organizzato da Fn sulle foibe alla facoltà di Lettere


<b>Roma, scontri all'Università<br>"Ci hanno aggredito i fascisti"</b>
ROMA - Nuove tensioni politiche a Roma. Dopo i fatti del Pigneto, questa mattina ci sono stati scontri in via Cesare De Lollis, davanti all'università La Sapienza. A darne notizia sono gli appartenenti ai Collettivi di sinistra che riferiscono di veri e propri tafferugli: "Stavamo attaccando i nostri manifesti dopo che per tutta la notte Forza Nuova ha attacco i suoi davanti all'università, e all'improvviso sono arrivati i fascisti. Un nostro compagno è stato accoltellato e altri si sono ritrovati con la testa spaccata".

La rissa, durata una decina di minuti, ha coinvolto una ventina di militanti antifascisti e un gruppo di ragazzi di estrema destra. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il gruppo dei giovani di sinistra stava attaccando manifesti contro la presenza di Forza Nuova alla Sapienza (domani era previsto un convegno sulle Foibe poi annullato dal rettore, ndr) proprio di fronte ai cancelli dell'università, quando da una automobile sono scesi 4 ragazzi armati di coltelli ed è partito lo scontro. Ci sarebbero almeno 2 o 3 feriti, di cui uno portato in ospedale. Gli altri, a quanto sembra, sono riusciti a fuggire.

A scaldare gli animi, già da ieri, era stata un'iniziativa del prorettore vicario Luigi Frati, che aveva revocato l'autorizzazione concessa dal preside della facoltà di Lettere e Filosofia a una conferenza sulle Foibe, alla quale avrebbe partecipato Roberto fiore, segretario nazionale del movimento di destra Forza Nuova. Una decisione che gli studenti di sinistra avevano chiesto durante un lungo incontro presso l'ufficio di presidenza e che male è stata accolta dai vertici de la Destra.

"Il veto posto allo svolgimento di un convegno sulle foibe mi indigna e molto. Credo che il sindaco di Roma debba spendere una parola: l'Università non deve essere zona franca". Lo ha dichiarato Francesco Storace dal suo blog, che ha aggiunto: "E' il caso di proporre la convocazione di una seduta del consiglio comunale alla Sapienza sul tema della libertà e del rispetto delle idee altrui. O ci sarebbe problema di ordine pubblico anche per i consiglieri comunali?".

Gli studenti dei Collettivi si sono riuniti all'interno della facoltà di Lettere. Intanto chiedono "le dimissioni del preside Guido Pescosolido che - dicono - si deve dimettere dopo aver autorizzato il convegno sulle foibe organizzato da Forza Nuova".

"Sono fatti di una enorme inciviltà. Uno la può pensare come vuole politicamente, ma non si può aggredire qualcuno solo perché attacca dei manifesti". E' il primo commento del prorettore dell'ateneo Luigi Frati dopo gli avvenimenti di questa mattina. "Non si può che deplorare chi si avvale della violenza invece che del dialogo - sottolinea Frati- e, a questo punto, ritengo di aver fatto bene a revocare la manifestazione di domani, che evidentemente si prestava a scopi diversi da quelli culturali che venivano indicati inizialmente, come dimostrato oggi".

(27 maggio 2008)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cronaca

permalink | inviato da sgwoodyallen il 27/5/2008 alle 15:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        giugno