.
Annunci online

 
sgwoodyallen 
la libertà è partecipazione
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  DANIELE PALMISANO
massimiliano massimiliani
festa de l'unità san giovanni
pd roma
pd lazio
partito democratico
statuto partito democratico
manifesto dei valori pd
codice etico pd
sg roma
sg lazio
sg nazionale
ds nazionale
ecosy
iusy
i lazzaroni
  cerca



“Noi siamo convinti che il mondo, anche questo terribile, intricato mondo di oggi può essere conosciuto, interpretato, trasformato, e messo al servizio dell'uomo, del suo benessere, della sua felicità. La lotta per questo obiettivo è una prova che può riempire degnamente una vita.”

(Enrico Berlinguer)



Pensiamo che la politica sia lo strumento migliore per esercitare i nostri diritti, per renderci liberi e per creare una democrazia realmente partecipata.

Crediamo in una società che dia a tutti un’opportunità, che premi i meriti e combatta i privilegi. Crediamo in una scuola che sia pubblica e accessibile a tutti. Crediamo nel più ampio riconoscimento dei diritti civili perchè crediamo in un paese di persone libere: libere di condividere la propria vita. Crediamo nella pace e nell’integrazioni tra i popoli e le culture.

Ma soprattutto crediamo che tutte queste non siano solo un mucchio di belle parole: crediamo che tutto questo un giorno possa diventare realtà.

 

Ecco perché abbiamo deciso di impegnarci nella Sinistra Giovanile.
Ogni venerdì ci vediamo al circolo Sg Woody Allen, in via La Spezia 79 alle 18.30...

Usa il tuo spazio, prendi il tuo tempo!


e-mail: sgwoodyallen@hotmail.com





      


 

Diario | Come contattarci | Documenti | Foto | Video |
 
Diario
1visite.

26 maggio 2008

Presidio democratico al Pigneto

A seguito dell'ignobile atto di razzismo verificatosi sabato scorso nello storico quartiere del Pigneto, alcune associazioni, comitati di quartiere ed il VI Municipio, guidato dal presidente Giammarco Palmieri (PD), hanno organizzato, per oggi, 26 maggio alle ore 18, una manifestazione contro il raid consumatosi ai danni degli esercizi commerciali di proprietà di cittadini extracomunitari. La manifestazione che si snoderà tra le vie del Pigneto culminerà in un sit in alle ore 19 nell'area pedonale del Pigneto. "Lo abbiamo ritenuto un gesto necessario per dare un segnale di forte presenza istituzionale – spiega il presidente del Municipio Giammarco Palmieri e continua dicendo - Si sono manifestate frizioni sociali che vanno tenute sotto controllo. Quindi il presidio sarà il chiaro messaggio contro la la presenza di sceriffi che si fanno giustizia da sé sul territorio".

Nel frattempo questa notte si è verificato un altro atto di vandalismo, questa volta, però, ai danni della targa di via Montecuccoli, storico set del film di Rossellini, “Roma città aperta”. Il primo cittadino, Gianni Alemanno, che ha subito portato la sua solidarietà ai commercianti del Pigneto, ha condannato il raid ed ha spiegato come la città non può divenire una giungla. Anche se poi ha aggiunto: “Non mi sembra che ci sia un movente esplicitamente politico, ma più che altro xenofobia di quartiere”.


Opposta è, invece, la reazione di Walter Veltroni, che a margine di una iniziativa che lo ha visto protagonista questa mattina a Ladispoli, dove incalzato dai giornalisti sui fatti di sabato ha dichiarato: "Quando si va in giro a spaccare vetrine e con il volto coperto da una sciarpa con la croce uncinata è difficile pensare che non ci sia una matrice politica”. Ma il Segretario del PD ha, con un chiaro riferimento anche all'ultima aggressione rivolta ai danni di un omosessuale verificatasi sempre sabato: “C'è un clima di intolleranza contro il quale non si combatte con la necessaria forza. Non si può vivere in un Paese dove è pericoloso andare allo stadio o dove un commerciante del Bangladesh viene aggredito da una squadraccia. Quando si fa strada il germe dell'intolleranza è l'inizio della fine - continua - quando scatta l'idea che qualcuno sia superiore a qualcun altro, che il diverso da te è un fastidio, è l'inizio della fine; quando scatta la caccia all'immigrato è l'inizio della barbarie". Alla fine della chiacchierata con i giornalisti, Veltroni ha ribadito la sua contrarietà all'istituzione del reato di clandestinità.

Ma la reazione al clima di intolleranza, che pare caratterizzare la vita della Capitale di questi ultimi giorni, è unanime e decisa. E così per martedì 27 maggio alle ore 9.30, presso gli spazi dell'Ex Mattatoio, alcune associazioni ed organizzazioni saranno riunite in una assemblea per discutere del pacchetto sicurezza e delle violenze contro gli immigrati e i rom. Tra le associazioni che organizzano l'incontro ricordiamo la presenza di: Don Luigi Ciotti (presidente di Libera), Lucio Babolin (presidente del Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza), Paolo Beni (presidentedell'Arci), Patrizio Gonnella (presidente di Antigone), Nazareno Guarnieri (presidente Federazione Rom e Sinti insieme), Livio Pepino (Magistratura Democratica).




permalink | inviato da sgwoodyallen il 26/5/2008 alle 17:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        giugno